Mestruazioni emorragiche

DEFINIZIONI

Menometrorragia: flusso mestruale > di 80 ml/ciclo

Menorragia: emorragia mestruale

Metrorragia: emorragia intermestruale

Ipermenorrea: aumento dell'entità del flusso mestruale

Polimenorrea: aumento della frequenza del flusso mestruale

EPIDEMIOLOGIA

Costituiscono  il 90-95% delle urgenze ginecologiche  dell'adole­scenza.

CLASSIFICAZIONE

  1. Disfunzionale (80%) : il deficit del feed-back positivo degli estrogeni verso LH comporta una mancata ovulazione e quindi, a cascata, deficit del progesterone, deficit della maturazione  secre­tiva dell'endometrio (dopo proliferazione indotta dagli  estroge­ni),  ischemia e sfaldamento irregolare dell'endometrio e infine meno­metrorragia.
  2.  Da disordini coagulativi (14%).
  3.  Da patologia organica genitale (5%):
  4.             -traumi genitali, violenza sessuale, corpo estraneo in vagina 
  5.             -tumori ovarici benigni o maligni ormonosecernenti
  6.             -tumori uterini benigni (polipi e miomi) o maligni
  7.             -gravidanza.
  8. Iatrogena (1%):
  9.             -farmaci ormonali
  10.             -IUD

DIAGNOSI

Per escludere le cause non disfunzionali, ci si avvale di:

-anamnesi

-esame obiettivo dei genitali esterni

-ecografia per gli organi genitali interni

-esami  ematochimici: emocromo (per valutare l'anemia)  con  pia­strine e test coagulazione

-esami ormonali: test urinario di gravidanza PRL e TSH (eventualmente anche FT3, FT4, FSH, LH)

TERAPIA

Nella  fase acuta:

            - nelle forme con endometrio  sottile all'eco: estrogeni

            - nelle forme con endometrio  inspessito all’eco: progestinico 

Nella  fase  di  mantenimento:  pillola  estroprogestinica